TAGLIATO IL TRAGUARDO DELLE 6000 SACCHE

L'Avis di Latina raggiunge quota 6000 donazioni e, per l'occasione nella mattinata di lunedi' 19 dicembre, presso la sede di Corso Matteotti e' stato premiato il donatore Sperotto Renato, risultato il donatore numero 6000.
In vista di questo risultato, e' stata consegnata dal segretario di Avis Latina, Emanuele Bragato, la targa su cui e' riportato l'importante numero di 6000 donazioni effettuate dall'inizio del 2011 insieme alla felpa dell'Avis che con orgoglio e un po' di commozione, il donatore, ha prontamente indossato.

 


Analizzando i primi dati sull'andamento delle raccolte effettuate nel corso dell'anno, si possono attestare crescite a due cifre, sia per quanto riguarda la donazione in aferesi, che per la tradizionale donazione di sangue intero.
Nello specifico, la donazione in aferesi ha mostrato un aumento del 40%, contro un aumento del 12% della donazione di sangue intero.
"Vorrei effettuare delle considerazioni sui dati appena citati - afferma Bragato, che continua - l'introduzione della donazione in aferesi, introdotta negli anni scorsi presso il centro fisso di Corso Matteotti sta diventando un punto di riferimento per i donatori, è da sottolineare,l'enorme sforzo organizzativo per la Segreteria e per il Direttore Sanitario della sezione, sono infatti più di 280 le giornate di prelievo; trovare, coordinare e vigilare sulle migliori condizioni per svolgere l'attivita' professionale da parte del personale medico e paramedico al fine di offrire il massimo ai donatori non e' impegno modesto.
A conclusione del suo intervento, il segretario Bragato prosegue, il periodo estivo e' stato superato con buoni esiti consentendo di affrontare la stagione piu' critica dell'anno minimizzando le flessioni nelle raccolte."
Queste le principali considerazioni che scaturiscono da una prima sommaria analisi dei dati numerici riferiti alle attività svolte nel corso del 2011 e che si concludono con un invito ai cittadini a rimanere vicini alla proprio sezione.