INTERVALLO DONAZIONI

 

Con l'aferesi l'intervallo si dimezza 

Con l'avvento della nuova donazioni multicomponent cambiano i tempi d'intervallo di tempo che deve passare tra una donazione e l'altra.
Di seguito uno schema che riporta in breve gli intervalli 

 

 Riportiamo anche un breve cenno sui vari tipi di donazioni ricordando che ulteriori domande del caso potete farle al medico trasfusionista quando venite a donare.

Donazione di sangue intero: il prelievo di sangue intero e' assolutamente innocuo per il donatore e ha una durata di circa 5-8 minuti. Il volume massimo di sangue prelevato, stabilito per legge, e' uguale a 450 centimetri cubici +/- il 10%.

Plasmaferesi: donazione di plasma nell'aferesi (termine greco che significa l’atto del "portar via"), attraverso l'uso di separatori cellulari, si ottiene dal sangue del donatore soltanto la componente ematica di cui si ha necessita': plasma (plasmaferesi) o piastrine (piastrinoaferesi), restituendogli contemporaneamente i restanti elementi.
La plasmaferesi si esegue con apparecchiature che prelevano il sangue e ne separano le componenti, restituendo le cellule al donatore in un processo continuo, attraverso un unico accesso venoso.

Donazione multipla di emocomponenti: grazie all'impiego di separatori cellulari e' oggi possibile effettuare anche donazioni multiple di emocomponenti come ad esempio una eritroplasmaferesi (donazione di plasma e globuli rossi), una eritropiastrinoaferesi (donazione di globuli rossi e piastrine), una donazione di piastrine raccolta in due sacche, una plasmapiastrinoaferesi (donazione di plasma e piastrine).