Avis Comunale Latina

Alternativa al viagra senza ricetta in farmacia 10 Miti sulla disfunzione erettile - Le farmacie vendono il Cialis.

AVIS E SCUOLA: L’AVVENTURA CONTINUA 
Sabato 4 dicembre si svolgera' una giornata di raccolta con gli studenti universitari 

Continua il progetto di sensibilizzazione rivolto agli studenti delle scuole di Latina, da parte dell'Avis del capoluogo pontino.
Dopo il coinvolgimento, negli ultimi mesi, degli allievi delle scuole superiori, l'Avis ha deciso di incontrare gli studenti universitari.
Nelle scorse settimane, si e' svolto un incontro formativo, rivolto agli allievi della facolta' di scienze infermieristica e medicina, presso l'ospedale civile Santa Maria Goretti.
L'incontro, con il quale e' stato possibile aprire un dialogo proficuo e denso di interesse sul tema donazione con i numerosi studenti presenti e' stato piacevolmente esposto da relatori qualificati del “mondo Avis“, docenti universitari e medici.

 

 

Relatori dell'incontro, il dottor Francesco Equitani direttore del S.I.M.T dell'Ospedale Goretti, il dottor Giuseppe Cimino docente di ematologia presso l'universita' “La Sapienza“ sede di Latina, i dottori Guerino Silverio e Anna Maria Visco, medici di Avis Latina.
Presente all'incontro anche Marco Fioravante, presidente di Avis Latina che dopo i saluti di rito, ha illustrato agli studenti le finalita' e gli scopi dell'associazione.
Al termine dell'incontro numerose sono state le adesioni da parte dei futuri medici, per effettuare la loro donazione di sangue, tante anche le domande di carattere medico e di motivazione al dono, alle quali hanno risposto in modo esauriente i relatori presenti.
Sabato 4 dicembre, presso il centro cittadino di Corso Matteotti, gli studenti della facolta' di scienze infermieristiche e medicina effettueranno la loro donazione di sangue. 

Latina Calcio e Avis, sconti per i donatori di sangue 
Sconto del 50% sugli abbonamenti per i donatori 

Anche per la prossima stagione, si rinnova il binomio tra il Latina Calcio e l'Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) di Latina. E per festeggiare il prosieguo dell'unione, la societa' e l'Avis hanno deciso di premiare i primi 500 donatori dell'Avis Latina che si presenteranno nella sede del club a Piazzale Prampolini per richiedere l'abbonamento per la stagione in I divisione.
I primi cinquecento donatori, muniti naturalmente del tesserino Avis, che si recheranno allo stadio Francioni avranno lo sconto del 50% sull'abbonamento in qualsiasi settore dello stadio.
La promozione non sara' valida per le donne, per le quali gia' e' previsto l'abbonamento a prezzo dimezzato da parte del Latina.

 

 

Promotori dell'iniziativa sono stati l'amministratore delegato del Latina, Luigi Angiello, e il presidente dell'Avis Latina, Massimiliano Bellizia. "Per noi e' motivo di grande orgoglio proseguire il rapporto di collaborazione con il Latina – ha detto il presidente dell'Avis Latina – Un rapporto che finora e' stato molto fortunato e bagnato da ben quattro promozioni. La C1 e' motivo di vanto per la citta' intera e anche noi come Avis aspettiamo l'inizio della nuova stagione".
Sulla stessa lunghezza d'onda di Bellizia anche l'amministratore delegato del Latina, Luigi Angiello: "Questa collaborazione rappresenta un punto importante della nostra gestione – ha affermato Angiello – Il Latina calcio ha sempre posto alla base del suo progetto iniziative importanti da distribuire nel sociale. Ebbene essere donatori di sangue e' una caratteristica importantissima di qualsiasi persona perche' puo' salvare delle vite umane. Saremo lieti di garantire lo sconto del 50 per cento sugli abbonamenti dei primi 500 donatori dell'Avis Latina che ne faranno richiesta nella nostra sede". 

 

TAGLIATO IL TRAGUARDO DELLE 6000 SACCHE

L'Avis di Latina raggiunge quota 6000 donazioni e, per l'occasione nella mattinata di lunedi' 19 dicembre, presso la sede di Corso Matteotti e' stato premiato il donatore Sperotto Renato, risultato il donatore numero 6000.
In vista di questo risultato, e' stata consegnata dal segretario di Avis Latina, Emanuele Bragato, la targa su cui e' riportato l'importante numero di 6000 donazioni effettuate dall'inizio del 2011 insieme alla felpa dell'Avis che con orgoglio e un po' di commozione, il donatore, ha prontamente indossato.

 


Analizzando i primi dati sull'andamento delle raccolte effettuate nel corso dell'anno, si possono attestare crescite a due cifre, sia per quanto riguarda la donazione in aferesi, che per la tradizionale donazione di sangue intero.
Nello specifico, la donazione in aferesi ha mostrato un aumento del 40%, contro un aumento del 12% della donazione di sangue intero.
"Vorrei effettuare delle considerazioni sui dati appena citati - afferma Bragato, che continua - l'introduzione della donazione in aferesi, introdotta negli anni scorsi presso il centro fisso di Corso Matteotti sta diventando un punto di riferimento per i donatori, è da sottolineare,l'enorme sforzo organizzativo per la Segreteria e per il Direttore Sanitario della sezione, sono infatti più di 280 le giornate di prelievo; trovare, coordinare e vigilare sulle migliori condizioni per svolgere l'attivita' professionale da parte del personale medico e paramedico al fine di offrire il massimo ai donatori non e' impegno modesto.
A conclusione del suo intervento, il segretario Bragato prosegue, il periodo estivo e' stato superato con buoni esiti consentendo di affrontare la stagione piu' critica dell'anno minimizzando le flessioni nelle raccolte."
Queste le principali considerazioni che scaturiscono da una prima sommaria analisi dei dati numerici riferiti alle attività svolte nel corso del 2011 e che si concludono con un invito ai cittadini a rimanere vicini alla proprio sezione.

Positiva l'estate dell'Avis di Latina 


Un resoconto del bilancio estivo e gli auguri agli studenti pontini per l'avvio del nuovo anno scolastico

 

Al termine di quella che e' definita la bella stagione la Sezione Avis di Latina fa il bilancio di quello che e' per motivi storici il periodo piu' critico della raccolta del sangue.
"Infatti - dichiara Emanuele Bragato, segretario della sezione - per via del gran caldo e per le partenze dei donatori, nei mesi estivi c'e' un calo del numero di donazioni quando invece la richiesta e' maggiore visto il turismo e l'aumento del numero degli incidenti, i quali sono cronaca quasi quotidiana nella nostra provincia.
Il lavoro di comunicazione di questi ultimi anni e l'anticipo dell'orario di apertura in questo periodo ha contribuito pero' a far si', che anche in questi tre mesi, i nostri generosi concittadini continuassero a donare. Il bilancio - continua Bragato - quindi si puo' definire positivo e questo vuol dire che abbiamo fatto in modo di poter garantire che gli ospedali, anche quelli romani, non rimanessero senza sangue per coprire le numerose urgenze."

Cio' non vuol dire che ci si possa rilassare, perche' i malati non vanno mai in vacanza e il sangue ha una conservazione di poche settimane, quindi e' indispensabile che ci sia una raccolta continua.
I giovani sono una parte fondamentale per continuare su questa strada. Per questo anche quest'anno, con l'avvio dell'anno scolastico, partira' il progetto che coinvolgera' tutti gli Istituti Superiori, e che vedra' la raccolta per mezzo dell'autoemoteca all'interno dei stessi plessi scolastici.

 

 

La presenza dell'Avis nella scuola e' finalizzata a creare una sensibilizzazione delle piu' giovani generazioni e delle famiglie al dono del sangue nello specifico ma anche verso un educazione alla cittadinanza e alla solidarieta'.
Un grazie ancora a tutti i nostri donatori per non averci abbandonato nei mesi appena trascorsi mentre a tutti gli studenti i migliori auguri di un nuovo anno scolastico, all'insegna del successo e dell'apprendimento.

Ricordiamo con l'occasione che dal 1 ottobre l'orario di donazione tornera' ad essere quello consueto ossia dalle 8.00 alle 11.00. E' possibile donare tutti i lunedi, mercoledi, venerdi, domeniche e giorni festivi presso il centro di raccolta cittadino di corso Matteotti, 238. Inoltre ogni prima domenica del mese e' possibile donare il sangue presso il poliambulatorio di Latina Scalo, ogni seconda domenica del mese presso la sottosezione di Borgo Sabotino in via foce verde; la terza domenica di ogni mese e' invece possibile donare presso la sottosezione di Borgo Podgora.

Altri articoli...

  1. Assemblea ordinaria 2012